Come traslocare le piante

Movimentare delle piante potrebbe sembrare la parte più intuitiva e facile del vostro trasloco, ma per poterne garantire il mantenimento, il loro trasporto richiede particolare cautela e numerosi accorgimenti.

Se dovete trasportarne un numero esiguo, il mezzo di trasporto più consigliato è la vostra automobile. Naturalmente, un Pino Norfolk non viaggerebbe comodamente all’interno di un’utilitaria; dunque prestate attenzione alle dimensioni delle varie piante.

Una cassetta di legno risulta essere il contenitore più adeguato per lo spostamento di piccoli Cactus e piante dalla grandezza affine, in quanto permette loro di respirare e, allo stesso tempo, di usufruire di un supporto fisso.

TRASLOCHI BORIS è un’azienda rinomata nel settore del trasporto piante. Puoi richiedere sul nostro sito un preventivo gratuito e senza impegno e valutare se affidarci il tuo trasloco.

 

TRASLOCO-PIANTE-MILANO

COME IMBALLARE LE PIANTE

Il primo passo da compiere è controllare che l’arbusto non sia infestato dai parassiti.

In seguito, valuta l’eventuale potatura operata da uno specialista. Così facendo ridurrai il volume della pianta e il trasloco risulterà essere più facile.

Annaffiala qualche giorno prima del suo spostamento, in modo tale da evitare la fuoriuscita dell’acqua dal sottovaso.

Arrivati a questo punto, se sono presenti rami sporgenti, è necessario fissarli al busto con dello spago o apposito materiale da imballaggio. Inserite del cotone tra un ramoscello e l’altro, se pensate che siano particolarmente fragili.

Caricate sempre le piante per ultime sul veicolo, al fine di lasciarle respira e di non essere schiacciate. Fissatele con corde o ganci al mezzo di trasporto.

trasloco-piante-milano

DIVERSE TIPI DI PIANTE, DIVERSE TIPOLOGIE DI TRASLOCO.

Ricordati sempre che le piante, come le persone, hanno le proprie esigenze individuali.

In base alle caratteristiche o alla tipologia richiedono diversi modus operandi di intervento.

Le classiche piante in vaso devono essere imballate come spiegato sopra.

Invece, per quelle da giardino, è necessario estrarre le radici dal terreno, mantenendo una porzione di terra ancorata a quest’ultime. Con cura riponetele negli appositi contenitori.

TRASLOCARE PIANTE NELLE DIVERSE STAGIONI

Per lo spostamento degli arbusti, è fondamentale valutare la stagione durante la quale si decide di effettuarlo. Ad esempio, in estate, per evitare che il terriccio si secchi, è necessario imbevere dello scottex o del cotone idrofilo con acqua e posizionarlo sullo stesso. Così operando, la pianta non soffrirà il caldo durante il viaggio.

Al contrario, se si opterà per un trasloco invernale, è altamente consigliata una copertura in  “tessuto non tessuto”, da porre sulla chioma come un cappuccio. Per proteggere le radici dal freddo pungente, si può ricorrere alla pacciamatura mediante terriccio anti-gelo e paglia.

 

TRASPORTO PIANTE SU LUNGA DISTANZA

Se dovete spostarle su lunga distanza, è fondamentale affidarsi a degli esperti che potranno controllare la temperatura, l’umidità e l’innaffiatura delle vostre piante.

UN TRASLOCO DAL POLLICE VERDE

Avere cura dell’indifeso permette alla nostra anima di fiorire d’inverno. Proprio per questo è importante riporre la giusta attenzione allo spostamento di un essere vivente fragile come la pianta. Scegli il tuo traslocatore con prudenza.