Come arredare la tua casa: lo stile shabby chic

La rubrica di arredamento di Traslochi Boris. Oggi ti proponiamo lo stile Shabby chic per la tua casa.

Hai intenzione di trasferirti in una nuova casa e stai pensando di cambiare stile di arredamento? Traslochi Boris è ancora una volta dalla tua parte, per aiutarti a scegliere il look più adatto alla tua abitazione.  

Dopo averti raccontato lo stile industrial, ci occupiamo di uno stile meno urbano e più adatto a una casa di campagna, a metà strada tra il vissuto e il romantico. Stiamo parlando dello stile shabby chic. Vediamo insieme perché potrebbe essere quello ideale per la tua casa!

Che cos'è lo stile shabby chic

Lo stile Shabby chic nasce in Gran Bretagna e rievoca l’arredamento delle tipiche case di campagna inglesi. Se “chic” è ormai entrato nel nostro vocabolario, lo stesso non si può dire per “shabby“, che significa invece “invecchiato“, “logoro“, “usato“. 

Gli elementi tipici sono quelli che si ritrovano in ogni casa signorile, soprattutto, d’epoca vittoriana. Divani chintz sciupati, vecchie pitture, parati, tende bianche, grandi lampadari e un tocco glamour ed eccentrico caratterizzano questo stile di interior design.

Lo Shabby chic non è è uno stile british in tutto e per tutto. Sono molti gli stili a cui si ispira, dalle decorazioni a dipinto svedesi del XVIII secolo, dai castelli della Valle della Loira francesi e dal design degli Shakers americani.

Lo stile shabby chich per la tua casa

Se vuoi arredare la tua casa in stile shabby chic tieni presente soprattutto le tinte e i colori. Usa sempre i colori tenui che si avvicinano al bianco (mai colori accesi). Quelli più indicati sono il grigio, il beige, l’avorio e il tortora.

Tra i tessuti prediligi il cotone e il lino, sfrutta pizzi e merletti. Riempi le stanze di oggetti dal sapore antico e romantico, come candelabri, cornici e specchi. Compra mobili dall’aspetto vittoriano. Ma stai attento a non creare ambienti visivamente piatti.

Per arredare la tua casa in stile shabby chic devi trasformare un mobile attraverso il colore. Il tono – come abbiamo già detto tenue – deve avere un effetto polveroso. Ci sono vere e proprie tecniche per ricreare la vernice scrostata e la patina di polvere.

Ho solo un consiglio da darti. Non esagerare con l’oggettistica o con la varietà dei colori pastello. Ma non usare nemmeno troppo il bianco! Inoltre, i tuoi mobili in cantina, non andranno bene solo perché sono vecchi!