Come arredare la tua casa: lo stile scandinavo

La rubrica di arredamento di Traslochi Boris. Oggi ti proponiamo lo stile scandinavo per la tua casa.

Hai intenzione di trasferirti in una nuova casa e stai pensando di cambiare stile di arredamento? Traslochi Boris è ancora una volta dalla tua parte, per aiutarti a scegliere il look più adatto alla tua abitazione.  

Dopo avervi parlato di boho chic, ora ci occupiamo di uno stile moderno che attribuisce molta importanza alle forme, alle caratteristiche naturali dei materiali  e alla funzionalità. Stiamo parlando dello stile scandinavo. Vediamo insieme perché potrebbe essere quello ideale per la tua casa!

Che cos'è lo stile scandinavo?

Come è facile supporre, lo stile scandinavo è tipico dei paesi nordici. Proprio per questa ragione, ha caratteristiche che rispondono alle esigenze di quei territori. Aggiungiamo un’altra osservazione banale, le condizioni climatiche del Nord Europa sono estremamente rigide e le ore solari limitate.

Detto questo, se pensi a una casa in Norvegia o in Svezia, ti immaginerai un caminetto accesso, un comodo divano, una copertina. Certamente, il contesto influisce molto sull’arredamento. L’illuminazione in questi paesi freddi e bui è molto importante.

Non a caso, il colore bianco, che rende gli ambienti luminosi, domina le pareti delle case arredate in questo stile. Oltre alla luminosità, lo stile scandinavo si caratterizza per naturalezza, semplicità, comfort, il look essenziale e pulito, i colori chiari e le forme lineari.

Lo stile scandinavo per la tua casa

Se vuoi arredare la casa tua in stile scandinavo ti basterà rispettare alcune semplici regole:

  • Abbiamo già parlato del bianco, l’unico colore capace di restituire la luce che riceve e per questo molto sfruttato in paesi che vedono la luce solare molto poco. Gli scandinavi usano questo colore per le pareti, i soffitti, gli infissi e spesso anche per i pavimenti. Il bianco ha diverse sfumature: meglio il bianco caldo o neutro a quello ottico. Puoi accostarlo al grigio o al suo contrario, il nero, anche per definire linee e forme geometriche.
  • Se il bianco illumina, il legno scalda. Dà infatti una sensazione di calore e comfort e viene utilizzato per i complementi d’arredo, per i pavimenti o come rivestimento di pareti. I legni usati ovviamente provengono dalle foreste di questi paesi. Ci riferiamo a legni molto chiari come l’abete, il pino, la betulla, il frassino o il rovere.
  • Gli elementi che richiamano la natura sono caratterizzanti per lo stile scandinavo. Dal legno, al bianco della neve, a materiali naturali e grezzi come il lino, il cotone, il cuoio, il ferro danno alle linee semplici e geometriche uno stile decisamente più rustico.

L’ultimo consiglio che ti diamo è quello di stare attento a non rendere l’ambiente freddo e asettico. Lo stile scandinavo è tutto il contrario. Può sembrare uno stile minimale, ma è ricco di dettagli come fiori, quadri, candele o cuscini.